officina della comunicazione

L’abilità ascoltata

Il tema della disoccupazione giovanile, insieme a quello collegato dell’impiegabilità dei giovani, si è guadagnato un posto di rilievo nell’agenda di chi guida il nostro Paese e la visione dell’Europa 2020. In conseguenza anche noi abbiamo deciso di mettere l’argomento nella Top Ten della nostra attenzione. Quindi, con l’obiettivo di mettere a fuoco il problema, anziché cominciare a disquisire di soluzioni, abbiamo condotto una ricerca sul campo per indagare il punto di vista dei giovani sul problema stesso e il ventaglio delle attuali proposte. Così abbiamo raccolto i loro feedback mediante interviste dirette e la diffusione di un questionario a un campione di 80 studenti universitari, ossia coloro che hanno la prospettiva di affrontare il mercato del lavoro in un futuro non troppo remoto e che hanno la possibilità di accedere alle soluzioni attuali nelle varie forme di career service universitari. Tra i molteplici spunti di valutazione emersi spicca su tutti un’illuminante ambivalenza nelle considerazioni dei ragazzi.

[Continua a leggere …]

blink to action

La parola ai giovani: la formazione universitaria abilita ad essere professionisti?

Dopo aver chiesto ai giovani universitari, in una video intervista, se si sentono pronti ad affrontare il mondo del lavoro, la nostra indagine prosegue.

Questa volta però abbiamo domandato loro se la formazione universitaria fornisca tutti gli strumenti adeguati a renderli abili professionisti. Ma soprattutto, dopo la nostra riflessione nella stanza dei cinici, abbiamo chiesto cosa le università potrebbero fare di diverso per abilitare concretamente l’abilità dei giovani lavoratori. 

Ecco le loro risposte 

blink to action

La parola ai giovani: siete pronti al sistema professionale?

Ne la stanza dei cinici ci siamo interrogati sul contesto che facilita l’inadeguatezza dei giovani al sistema professionale, nonostante l’inizio del 2017 sia stato costellato da numerosi richiami istituzionali sul tema della disoccupazione giovanile. [Continua a leggere …]

la stanza dei cinici

L’abilità discriminata

CHARLIE'S SUGGESTION

E pur si muove” dichiarava Galileo Galilei al tribunale dell’Inquisizione al termine della sua abiura dell’eliocentrismo, “e pur si muova adeguatamente” aggiungiamo noi, con variazione sull’affermazione galileiana, osservando gli attuali provvedimenti in materia di disoccupazione giovanile.

[Continua a leggere …]